martedì 26 febbraio 2013

Lo Strano Caso delle Regolari Smorfie Mattutine dell'Oro

«[...] Dopo che una merce, supponiamo che sia l'oro, viene scelta come mezzo di tutti gli scambi, ogni altro bene eccetto l'oro godrà di un prezzo unitario, in modo da sapere che il prezzo delle uova è di un dollaro la dozzina; il prezzo di un cappello è dieci dollari, e così via. Ma mentre ogni bene e servizio eccetto l'oro ha un solo prezzo in termini monetari, la moneta stessa ha un ventaglio di prezzi individuali praticamente infinito. Per dirla in altri termini, il prezzo di ogni bene equivale al suo potere d'acquisto in termini di altri beni e servizi [...]. In breve, il prezzo, o il potere d'acquisto, dell'unità monetaria sarà una gamma di quantità di beni e servizi alternativi che possono essere acquistati con un dollaro. Dal momento che questa varietà è eterogenea e specifica, non può essere riassunta in una cifra unitaria di prezzo.»

~ Murray Rorhbard, The Austrian Theory of Money, 1978
________________________________________________________________________


di Adam Taggart


Non tutti siamo dei mattinieri. Soprattutto di Lunedì.

Ma se siete degli investitori in metalli preziosi, le mattine -- soprattutto quelle di Lunedì -- sono terribili.


La Prova

I metalli preziosi sono venduti costantemente alle 8:20 a.m. (o poco dopo) all'apertura del NYMEX di New York.

Qui sotto trovate i grafici dei prezzi giornalieri dell'oro (fonte: Kitco) per ogni Lunedì (o Martedì se il giorno prima fosse stato festivo) di quest'anno. Il giorno preso in considerazione è rappresentato dalla linea verde. L'ovale arancione sottolinea il calo giornaliero.


Lunedì 7 Gennaio

L'oro è tirato giù di $10 immediatamento dopo l'apertura del NYMEX.



Lunedì 14 Gennaio

Dopo l'inizio di un rally al London exchange, viene contenuto velocemente all'apertura del NYMEX e poi abbattuto di $10. Da notare che anche la precedente azione di prezzo dell'oro (la linea azzurra) ha mostrato lo stesso andamento, ma con una risposta più marcata all'apertura del NYMEX.



Lunedì 21 Gennaio

La svendita delle 8 di mattina è più contenuta qui (solo un paio di $), ma lo stesso significativa.



Lunedì 28 Gennaio

Ancora una svendita all'apertura delle 8 di mattina. Da notare la stessa azione avvenuta il Venerdì precedente, ma molto più marcata.



Lunedì 4 Febbraio

Finalmente una deviazione significativa. Mentre c'è un ribasso iniziale durante le prime ore dall'apertura del NYMEX, il prezzo decolla subito dopo. Quindi questo esempio non conta.



Lunedì 11 Febbraio

Un calo immediato di $14 all'apertura delle 8. Il ribasso è iniziato a Londra, ma il crollo verticale avviene all'apertura del NYMEX.



Martedì 19 Febbraio

Anche se meno brusca, la vendita costante inizia chiaramente alle 8 abbattendo l'oro di $12 fino alla soglia dei $1,600.



Volume & Tempistica

Dati dati mostrati fino a qui, si possono notare altre due osservazioni.

La prima è che la soppressione del prezzo inizia costantemente prima dell'apertura del NYMEX prevista per le 8:20 di mattina (che rappresenta l'inizio delle operazioni di trading). Questo suggerisce che viene fatto aggirando le regole, col permesso di giocatori potenti.


La seconda è che i livelli di volume, nel lasso di tempo che precede l'apertura, sono simili a quelli durante le ore attive. Una cosa molto insolita nei mercati, e con picchi alti.



Argento

Per coloro che se lo stanno chiedendo, i grafici dei prezzi giornalieri dell'argento indicano azioni simili durante questi abbattimenti dell'oro. Non con la stessa marcia, ma simili per grado e tempo.

[Dopo aver iniziato a scrivere questo pezzo, ho notato che Zerohedge ha pubblicato oggi un'analisi sugli abbattimenti di prezzo dell'argento nel mese di Febbraio. Come per l'oro, le vendite sono concentrate nelle prime ore del giorno al NYMEX.]

...ma sembrano davvero troppo concentrate nella parte iniziale della giornata (negli USA, East Time)... la linea nera è la media delle perfomance di Febbraio

Grafici: Bloomberg

Il Rompicapo

E' difficile credere che i grafici siano la prova di un mercato libero ed efficiente. In caso contrario, un modello prevedibile come questo sarebbe rapidamente rimosso poiché i trader e gli algoritmi HFT la considererebbero una scommessa "sicura."

Invece questo è il comportamento che ci si aspetterebbe di vedere se potenti interessi vorrebbero sopprimere il prezzo dell'oro: abbatterlo duramente e presto all'inizio della settimana in modo da evitare che possa seguire una dinamica al rialzo, indicendo il capitale a paensarci due volte prima di entrare nel mercato dell'oro.

Chi sta promuovendo queste vendite all'apertura dei mercati? Sono le banche TBTF ("troppo grandi per fallire") che fanno profitti su grandi posizioni short? E' la FED, attraverso i vari proxy, che contiene il prezzo dell'oro in modo da non segnalare quanto il QE stia svalutando il dollaro? Le accuse su Internet si restringono a uno di questi campi -- o entrambi. Ma non lo sappiamo con certezza. Gli scambi non rendono pubbliche le informazioni.

Ma mentre i grafici di sopra non sono prove sufficienti per dimostrare che il prezzo dell'oro viene manipolato, di sicuro presentano i sintomi che ci si aspetterebbe di vedere se lo fosse.

Così la grande domanda è: se il mercato dei metalli preziosi è manipolato, è saggio rimanerci?

La storia è piena di corpi di investitori la cui tesi di investimento era giusta, ma la tempistica sbagliata. Anche se gli investitori in metalli preziosi possono aver ragione nella loro logica alla base dell'acquisto di oro, i mercati dei metalli preziosi possono restare come sono (o calare di più) tanto che non vale la pena rischiare di comprarli ora in questo momento?


La decisione

Come ho scritto in Time to Choose, gli investitori sono ad un bivio e devono prendere una decisione. Poiché i mercati emergenti e la politica fiscale hanno divorziato dai fondamentali, il divario tra "ciò che è" e "ciò che dovrebbe essere" si sta allargando. La ponderazione dell'allocazione del capitale deve basarsi sul vostro intuito.

Dal nostro punto di vista qui a Peak Prosperity, per i motivi esplorati in Crash Course e discussi qui tutti i giorni, siamo fermamente convinti che i fondamentali alla fine contano molto. E quando si esprimeranno pienamente, ci sarà una grande rivalutazione degli asset -- superiore per gli asset tangibili e nettamente inferiore per i crediti cartacei (azioni, obbligazioni e derivati).

Ma come abbiamo  spesso detto, il processo di correzione può benissimo richiedere molto più tempo di quanto ci potremmo aspettare. Francamente siamo stupiti che il sistema abbia retto così bene nel corso degli ultimi 5 anni nonostante l'enorme mole di dollari creati dal nulla, i miliardi di dollari di deficit e il petrolio a $100. Se state puntando sui fondamentali, come noi, dovete spalancare gli occhi porché potrestte sperimentare una frustrazione più lunga di quello che credevate.

Quindi, se decidete di scommettere sul continuo successo dello status quo, le scelte sono facili: entrate nei mercati della cartamoneta e andateci long. La FED aggiungerà $85 miliardi di liquidità ogni mese per il resto dell'anno al fine di spingere più in alto i prezzi dei vostri investimenti in carta.

Ma se scegliete i fondamentali, qui ci sono alcune linee guida importanti da tenere a mente:

  • Costruite la vostra posizione principale in lingotti fisici. Non scenderanno mai a $0, rimuoverete o minimizzerete il rischio di controparte,può essere ri-ipotecato ed è spesso il modo più anonimo per acquisire altri asset.
  • Se investite in oro "cartaceo," fatelo con denaro che potete permettervi di perdere. I rischi di ogni genere (manipolazione dei prezzi, rischi di controparte, carenze, modifiche alle regole, tracciabilità, ecc.) sono tutti molto più probabili. Leggete attentamente i prospetti informativi, e assicuratevi di investire solo in quei fondi che coprono pienamente la propria quota con i metalli preziosi (vs. contratti futures).
  • Non utilizzate la leva finanziaria. Non lasciate che il vostro entusiasmo vi renda vulnerabili. Molti ETF a leva perdono denaro nel corso del tempo a causa dei costi di transazione, anche se i metalli salgono. E quando i mercati restano piatti per tempi prolungati -- o, peggio, scendono -- possono fregarvi.


E' il Momento di "Rimanere Fermi sulle Proprie Posizioni"

E' umano veder sballotata la propria fiducia quando il mercato si comporta in modo completamente diverso rispetto a quanto si pensava. Chris e io percepiamo lo stesso dolore, sia fisico sia nei nostri portafogli, in quanto gran parte del nostro patrimonio è investito in metalli preziosi.

Ma ogni volta che proviamo a mettere in discussione le nostre ipotesi, percepiamo che il nostro sentiero è quello giusto -- e che ad un certo punto i fondamentali prevarranno.

Per quanto riguarda questi fondamentali, c'è un pezzo che Chris scrisse nel 2011 chiamato The Screaming Fundamentals for Owing Gold and Silver il quale è ancora attuale oggi. Ne consiglio vivamente la lettura.

Chris ha ripetuto molte volte che questo mercato assomiglia per un sacco di cose a quello del 2007, quando i prezzi degli asset salivano mese dopo mese, anche se i dati sottostanti si stavano deteriorando rapidamente. Come allora, prevede una potenziale e violenta correzione che prenderà di sorpresa il mercato, vaporizzando un sacco di ricchezza prima che i giocatori siano in grado di reagire.

È in momenti come questi che bisogna avere il coraggio di credere nelle proprie convinzioni e di rimanere fermi sulle proprie posizioni. Durante questi periodi difficili, è utile parlare con una comunità di pensatori affini che possono aiutarvi a ricordare dei fatti su cui avete fondato la vostra strategia -- è per questo che vi consiglio di entrare nel Gold & Silver Group di PeakProsperity.com se possedete metalli preziosi. E' una grande fonte di sostegno sia informativo che emotivo.

Chris e io continueremo a seguire da vicino gli sviluppi nei mercati dei metalli preziosi ed a riferire su eventuali modifiche sostanziali. Nel frattempo, rimarremo fermi sulle nostre posizioni. Ci auguriamo che anche voi facciate lo stesso.




[*] traduzione di Francesco Simoncelli: http://francescosimoncelli.blogspot.it/


5 commenti:

  1. fatto tardi lunedi?

    RispondiElimina
  2. Qualche considerazione a ruota libera.

    - questo blog, per molti, è un blog di sfascisti. Ma come!?! Non abbiamo un governo forte in grado di guidare il Paese e voi ve ne rallegrate!!!??? Ma non lo vedete lo spread!!!??? Ed i mercati già ci bocciano!!!??? Sfascisti!!!!

    - ancora una volta si dimostra che la azione umana non è irrazionale, ma imprevedibile. Soprattutto rispetto alla manipolazione dei sondaggi ed alla lettura farlocca degli stessi.

    - restare saldi nelle proprie convinzioni nonostante le manipolazioni? Certamente, purché non si diventi ideologici. Ma questo, dell'oro, non è il caso. La crisi della fiatmoney non è negabile. Riescono a nasconderla ancora molto bene, ma pian piano molti occhi si stanno aprendo. Prima un po' scioccati, poi più consapevoli. Non tutti. Ma molti.

    - esiste ancora, in Italia, una opinione pubblica silenziosa che non va in piazza, non va su internet, che se ne frega sostanzialmente dei media, ma che c'ha la memoria moooolto lunga. Ma moooolto più lunga degli ultimi venti anni!!!

    - il potere è e rimane sempre uno solo, e divide et impera contro tutti noi che non lo abbiamo. Già capire questo significa tanto, se non tutto.
    La pillola rossa di Matrix. Chi la vuole si accomodi. Mente libera, aperta, ma non vuota. Ed un po' di sano amor proprio. Non serve altro.

    - non chiedetemi (e vi ringrazio per la stima) di partecipare a gruppi facebook o think-tank o simili.
    La mia canzone preferita, da un po' di tempo ed in certi ambiti, è questa:
    http://www.youtube.com/watch?v=necfujO9cEY

    RispondiElimina
  3. http://www.zerohedge.com/news/2013-02-25/guest-post-waking-dreams-end-unpleasantly

    molto raccomandato.
    Conferma una tesi di North sarà default e non iperinflazione. La Fed e le TBTF molleranno al loro destino politici e stato sociale.
    Tra l'altro su zerohedge ci sono le dichiarazioni di un banchiere sugli elettori italiani. Illuminanti.

    RispondiElimina
  4. Ciao gdbarc.

    No, è che ieri avevo un appuntamento con la Fisiologia Generale (solo per scoprire che quegli stronzi avevano reintrodotto le propedeuticità, addirittura nuove... quindi addio esame).

    ***

    Ciao Andrea.

    Abbiamo solo iniziato. Sull'oro sono in programma altri pezzi.

    E visto che siamo in tema io ci metterei anche questa, rispecchia la natura dello stato, no?

    https://www.youtube.com/watch?v=s1SMb55koKk

    RispondiElimina
  5. Anche oggi, dopo ieri e l'altro ieri, l'oro ha performato male in base al suo prezzo spot. (Guarda caso i cali iniziano sempre alle 8 di mattina per poi continuare lungo un trend stabile per tutta la giornata...) Sta di fatto che la domanda mondiale d'oro continua a salire, mentre la zecca degli Stati Uniti ha smesso di consegnare le Silver Eagle e ha difficoltà con le Gold Eagle. Eppure, paradossalmente, il prezzo spot cala. Non solo da questa immagine apprendiamo che le banche centrali di Cina, India, Turchia e Russia sono importatrici nette d'oro, ma sono ormai tre anni che il volume di commercio dell'oro ha superato la sua produzione globale. I picchi che potete osservare rappresentano il flusso d'oro che va da ovest a est, ovvero, dai fondi ETF ai caveau delle banche centrali. Infatti, se a maggio il COMEX faceva registrare tra i suoi depositi registered circa 650,000 once d'oro, ad oggi siamo a 151,000 once.

    Questa, signori e signore, è la madre di tutti gli short squeeze.

    RispondiElimina